Da che pulpito!


Il pericolo numero UNO!

Il pericolo numero UNO!

Il signor Follien, assessore comunale alle Opere Pubbliche, si stupisce che i ggiovani abbiano imbrattato i muri della scalinata di piazza Narbonne solo dopo una settimana dalla loro costosa pulitura: cosa dovevano aspettare? Il muro-lavagna era tirato a nuovo, perfetto per ospitare nuove grafico-scemenze, dunque perché meravigliarsi? Dopotutto, lui che ricopre una carica di responsabilità, che razza di esempi ha dato ultimamente ai suoi concittadini? Obbligarli in forzose gimkane per utilizzare un ponte inutile non è forse un atto altrettanto scellerato? E oltraggiare la città con l’asfalto, cancellando anni di storia, non è peggio di una dichiarazione d’amore scritta su un muro? Se contiamo le nefandezze compiute contro la nostra città, possiamo stare certi che il peso delle responsabilità grava molto di più sulle spalle dell’amministrazione pubblica che non su quelle di un gruppetto di adolescenti maleducati.

Explore posts in the same categories: Folclore valdostano, Uomini politici

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: