Archivio per dicembre 2008

Gli auguri del Presidente per il 2009

25 dicembre 2008
Guste,mica Qualunque

Guste, mica Qualunque

Care elettrici e cari elettori,

e che gli altri non li sputo,  se no li profumo! Qualunquemente, sempremente, posso dire che, per la nostra petitepatrie, sarà un futuro di cemento armato. Ma quali crisi! Da qui in avanti, per mia comodità, posso dire che tradizionalmente una colata vi seppellirà. Grandi opere! Grandi appalti!Nella funzione in cui e nella quale,  ÍU! ÍU! ÍU! quotidianamente decido per tutti, ho deciso infattamente  di costruire: UNO un inceneritore per tutta ‘sta monnizza; DUE un aeroporto mai vista tanta billizza; TRE una metropolitana che farà cripare di stizza. E non mi fermo qua, nooo…, care elettrici e cari elettori, ma sto zitto perché, se no mi brucio pure gli auguri per il 2010! E, se avete delle opinioni deguscitele!

Insommamente, buon anno!

Annunci

Sotto l’albero5

24 dicembre 2008
Guido, mentre applaude alla luna

Guido, mentre applaude alla luna

Ma cosa porterà Babbo Natale a Guido Cossard? Cosa troverà sotto l’albero? Ma dei massi!Vanno anche bene il calcestruzzo, le piastrelle, i sanpietrini, le tegole o le lose, l’importante è che siano ALLINEATI! Uno dopo l’altro. Perfettamente orientati in cerchio o in linea retta.  Basta e avanza per scatenare la fervida archeo-immaginazione dell’assessore comunale alla cultura. Sempre sensibile al fascino dell’antico ignoto, così ignoto da non poter mai essere provato scientificamente.

Volevamo l’immaginazione al potere? Eqqueqquà Cossard! Tanti auguri!

Sotto l’albero4

22 dicembre 2008
Il sempreverde Guido Grimod

Il sempreverde Guido Grimod

Ma cosa porterà Babbo Natale a Guido Grimod? Cosa troverà sotto l’albero? Ma un arbre magique! Il modo migliore per risolvere e una volta per tutte, il problema dell’inquinamento atmosferico in città. Facile, simpatico, profumato, l’arbre  sostituirà l’albero di Natale e sarà per sempre! Mai più polveri sottili e schifezze varie, il nostro naso e i nostri polmoni respireranno sano, grazie al genio del nostro Primo Cittadino. Sicuro che saremo un esempio per tutti gli altri comuni italiani.

Quassù non siamo mica gli ultimi nà? Tanti auguri!

Sotto l’albero3

19 dicembre 2008

Ma cosa porterà Babbo Natale a Claudio Lavoyer? Cosa troverà sotto l’albero? Ma una giacca taglia 54! Una bella giacca, color rosa ciclamino, di sette taglie più grande. La taglia del politico infatti è la quaranta, ma con una misura così dove vai? Sembri uno scricciolo! Una robina tutta pelle e ossa. Che  importanza ha, se sotto alle spalle imbottite non c’è niente: noi viviamo nell’epoca dell’apparenza. Del mezzobusto televisivo che è quello spesso usato anche in fotografia e lì, nel liftato mondo delle immagini, la cinquantaquattro fa fare la sua sporca figura. Se poi nell’intimità della casa la verità viene a galla a noi cosa ce ne frega!

Chissà, forse Babbo Natale gli porterà anche un pigiama. Tanti auguri!

Sotto l’albero2

18 dicembre 2008

Ma cosa porterà Babbo Natale al segretario di VDAvive, comesichiama, Guido Dondeynaz? Cosa troverà sotto l’albero? Ma una logopedista! Non troppo carina perché altrimenti il paziente (pochissimo paziente), rischierebbe, comesichiama, di distrarsi. Eh, sì…  Guido, fra un praticamente e un comesichiama, ripetuti al ritmo di uno ogni tre secondi, non si fa capire da nessuno.  Dicono che è uno che  si incazza da morire! Da scoppiare, come un palloncino troppo imbottito di elio. Dicono che non si accorge che gli altri (intimamente), sclerano per i suoi ossessivi intercalare e questo dà un sacco di punti agli altri per la discrezione offerta e li toglie a lui per l’ottusità dimostrata.

Alla fine, chi è questo comesichiama? Insomma, tutti vogliono ormai sapere COME SI CHIAMA il fottutissimo comesichiama!

Confidiamo nella buona scelta di Babbo Natale. Tanti auguri!

Sotto l’albero

18 dicembre 2008

Ma cosa porterà Babbo Natale all’assessore supplente (il titolare è un altro), Aurelio Marguerettaz? Cosa troverà sotto l’albero? Ma una nuova e più grande borsa VUITTON! Nota è la sua passione per la prestigiosa firma francese che, bontà del marchio, gli concede un respiro di eleganza da “paesano che conosce il mondo” e, soprattutto “che c’ha il grano”. Fra la vasta collezione ad Aurelio sarebbe utile lo zainetto che celerebbe, con piacevole effetto glamour, quella inopportuna gobba che si porta sempre appresso. Tanti auguri!

Aurelio e l'inseparabile Vuitton

Aurelio e l'inseparabile Vuitton

Patuasia augura apertura

17 dicembre 2008

Con questo splendido video, la redazione di Patuasia news augura a tutti i suoi web-lettori un anno di grande apertura mentale!

Buon 2009!

Buon 2009 da Patuasia news